Cerca
  • Sicurezza
  • Casi di successo

Sicilia, culla di nuovi progetti smart city

Sicilia, culla di nuovi progetti smart city

In Sicilia si moltiplicano i progetti e le iniziative in ambito smart city.
Le amministrazioni di Messina e di Taormina hanno ad esempio avviato dei percorsi molto interessanti e innovativi in questo senso.  Entrambi i progetti sono candidati alla XXIII edizione del premio Ecohitech Award 2021, riconoscimento annuale alle soluzioni di green e digital transition delle PA, di cui si conosceranno a breve i risultati (ndr. la cerimonia di premiazione si svolgerà il 27 ottobre all’interno di Key Energy, a Rimini Fiere).

MEsM@RT: l’ecosistema digitale di Messina

MEsM@RT è un progetto ammesso a finanziamento nell’ambito del programma PON-Città Metropolitane con l’obiettivo di ridisegnare e modernizzare i servizi delle infrastrutture urbane per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e per una gestione ottimizzata da parte della PA.

Scopo del progetto è la realizzazione di un “ecosistema” digitale che consenta di aumentare la sicurezza urbana e il monitoraggio del territorio. Il punto di partenza del sistema è l’utilizzo di tecnologie IoT, reti di sensori, strumenti di video-rilevazione e data analytics, volto a raccogliere dati, gestire le informazioni e assicurare un maggiore controllo e monitoraggio sul territorio.

ecohitech award 2020

L’obiettivo è quello di garantire migliori capacità di resilienza e pianificazione attraverso la rilevazione di dati e informazioni in tempo reale sullo stato di salute del territorio, in particolare:

  • Servizi Urbani-Videosorveglianza (videosorveglianza attiva)
  • Servizi Urbani-Ciclo di distribuzione idrica
  • Monitoraggio del Territorio (frane, fenomeni idrologici…)
  • Monitoraggio ambientale (inquinamento elettromagnetico, acustico e dell’aria)
  • Sistema di Control Room.

MEsM@RT è quindi un ecosistema digitale, caratterizzato da una piattaforma IoT (Internet of Things) connessa con sensori specializzati diffusi sul territorio per la gestione del monitoraggio ambientale, del territorio, dei servizi urbani e della sicurezza. Messina avrà così a disposizione un “Digital Urban Data Environment”, in grado di erogare informazioni per ottimizzare i processi della PA e per offrire nuovi servizi ai cittadini.

Nasce Taormina City Tech

Anche Taormina punta a creare un ecosistema intelligente per aggiungere valore a cittadini e visitatori. In questo caso, l’obiettivo centrale del progetto, chiamato “Taormina City Tech”, è quello di creare una Smart City italiana a misura d’uomo.

Nella splendida città siciliana, è stata creata un’isola tecnologica chiamata “smart city block” e applicata su un’area cittadina di 4km in cui le tecnologie più avanzate si integrano per offrire nuovi servizi. L’idea di questo blocco urbano intelligente è quella di renderlo replicabile e scalabile in altre città, indipendentemente da dimensioni e caratteristiche.

Dal punto di vista tecnologico, il sistema di Taormina è stato progettato puntando sulle reti di telecomunicazione LoRaWAN e HiperLan e sulla realizzazione di una rete IoT e di un corridoio C-V2X (vehicle-to-everything) per veicoli connessi “CAV” (Connecteted Autonomous Vehichle) con l’obiettivo di migliorare la comunicazione, l’esperienza di viaggio e la viabilità. Attraverso delle app dedicate è infatti possibile accedere a un sistema di infomobilità che permette la visualizzazione su un’apposita mappa i flussi di mobilità (layer di traffico) e dei parcheggi disponibili in tempo reale, la geolocalizzazione dei veicoli per il trasporto pubblico e i relativi tempi di attesa. Il tutto per migliorare la gestione dei servizi pubblici ed evitare situazioni di congestionamento o pericolo e per consegnare ai cittadini e all’amministrazione, una mobilità intelligente, efficiente e più sostenibile.

Questa prima sperimentazione rappresenterà la base per altre applicazioni, non solo sul fronte Smart Mobility e Smart Parking, ma anche negli ambiti Security, Smart Infrastructure, Smart Bin e Smart Metering.

Ecohitech Award 2021: a breve i vincitori

I progetti di Messina e di Taormina sono solo 2 degli oltre 50 candidati alla XXIII edizione del premio Ecohitech Award 2021 che ogni anno riconosce e valorizza le soluzioni per la green e digital transition nelle Pubbliche Amministrazioni.
La cerimonia di premiazione si terrà il 27 ottobre al termine di un convegno dedicato alle Next Generation Cities. E’ possibile registrarsi a questo link.

ecohitech award 2020
Giornalista e communication manager è stato collaboratore, capo redattore e direttore di riviste specializzate con focus su smart technologies, industria elettronica, LED e illuminazione e sostenibilità ambientale. Laureata in Lingue, ha acquisito nel corso degli anni forti competenze in ambito Smart City e Smart building. Da oltre 10 anni, segue progetti editoriali speciali in tema di città sostenibili e intelligenti e promuove e organizza il premio Ecohitech Award. Negli ultimi 8 anni si è specializza in content marketing, editoria online e scrittura SEO-oriented. Oggi è Direttore editoriale di LUMI4innovation.it