Cerca
  • Sicurezza
  • Casi di successo

Dati e AI per migliorare la gestione degli enti pubblici

Dati e AI per migliorare la gestione degli enti pubblici

Le città possono rivelarsi inesauribili fonti di dati. Ma i dati, come sappiamo, vanno usati bene affinché si trasformino in strumenti utili per gestire, ottimizzare e prevedere le situazioni.

Se davvero i dati sono il “nuovo petrolio”, occorre fare in modo che possano tramutarsi in informazioni utili e accessibili a cittadini e turisti. In che modo? Un esempio interessante ce lo offre l’Amministrazione del Comune di Ameglia, in provincia di La Spezia.

Il Comune ligure ha infatti scelto di creare delle mappe dinamiche e navigabili, utilizzando il servizio di Map hosting messo a disposizione da GeoJunxion – azienda leader in Europa per l’aggregazione di dati e la creazione di soluzioni map-agnostic per le PA – così da codificare una serie di informazioni utili che potessero migliorare i servizi al cittadino e, allo stesso tempo, ottimizzare i livelli di gestione da parte dell’ente pubblico. Grazie alla presenza di queste mappe in cui sono indicate le zone di restrizione e ogni informazione utile per i cittadini, ogni utente è infatti abilitato a visualizzare informazioni e dati tramite un semplice smartphone.

CTA-Smart-Sustainable-City

Città data-driven: il caso di Ameglia

Il Servizio di Map Hosting realizzato da GeoJunxion per il Comune di Ameglia grazie all’utilizzo di tecniche di Intelligenza Artificiale per la raccolta e l’elaborazione di elevate quantità di dati complessi, si basa su 3 tipi di informazioni sovrapposte sulla cartografia:

  1. Le aree ZTL – zone a traffico limitato – contenenti i punti di accesso sorvegliati da videocamere, gli orari e tutte le informazioni principali.
  2. Le aree per la raccolta rifiuti, con la segnalazione di tutti i punti di raccolta principali, le aree dei rifiuti ingombranti, il tipo di rifiuti consentiti per utenti residenziali, turisti e commerciali, gli orari di apertura e chiusura, le aree ecologiche zonali accessibili con Smart Card e il tipo di rifiuti gestiti.
  3. Le aree archeologiche di Ameglia, con la localizzazione delle aree (necropoli di Cafaggio e Villa romana di Bocca di Magra), l’identificazione dei punti archeologici, la tabella degli orari di apertura e chiusura e una breve descrizione dell’area. Per una delle due aree è in fase di valutazione anche la possibilità di introdurre una ripresa di realtà immersiva a 360°.

Per quanto riguarda le aree di raccolta rifiuti l’Amministrazione Comunale sta valutando implementazioni più avanzate, come il rilevamento del livello dei rifiuti tramite sensori e rete LoRa (attraverso speciali smart bin) oltre alla rilevazione automatica e capillare sul territorio di rifiuti abbandonati tramite intelligenza artificiale e algoritmi di analisi delle immagini provenienti da videocamere e sistemi di telerilevamento.

Caso Comune Ameglia

Usare bene i dati: quali vantaggi per le PA

Grazie alle soluzioni intelligenti e alla creazione di mappe dinamiche fondate sui dati, le Pubbliche Amministrazioni hanno la possibilità di migliorare la sicurezza su strada, la sostenibilità ecologica e l’informazione ai cittadini creando dati e prodotti cartografici interattivi e consultabili in ogni momento relativamente ad esempio a:

  • Aree con limitazioni di accesso per congestione del traffico;
  • Aree con limitazioni di accesso per inquinamento atmosferico o acustico;
  • ZTL–Zone a Traffico Limitato;
  • Zone Ecologiche, Archeologiche, Fermate degli autobus e relativi orari (dinamici) di transito, Stazioni, Colonne di ricarica e ogni altra area o punto di interesse per la comunità.

I vantaggi sono molteplici. Intanto la comunicazione avviene in modo diretto, efficace, trasparente e sempre aggiornata e viene migliorata l’interazione con utenti e cittadini. Inoltre, la gestione da parte della Amministrazione viene semplificata così come viene supportata la creazione e la gestione dei piani di mobilità o applicazioni di smart parking e smart mobility.

L’integrazione di più dati in tempo reale fornisce situazioni aggiornate sullo stato del traffico, della gestione rifiuti ecc. permettendo anche di effettuare in modo semplice azioni predittive o valutazioni su eventuali criticità e opportunità di miglioramento.

CTA-Smart-Sustainable-City
Giornalista e communication manager è stato collaboratore, capo redattore e direttore di riviste specializzate con focus su smart technologies, industria elettronica, LED e illuminazione e sostenibilità ambientale. Laureata in Lingue, ha acquisito nel corso degli anni forti competenze in ambito Smart City e Smart building. Da oltre 10 anni, segue progetti editoriali speciali in tema di città sostenibili e intelligenti e promuove e organizza il premio Ecohitech Award. Negli ultimi 8 anni si è specializza in content marketing, editoria online e scrittura SEO-oriented. Oggi è Direttore editoriale di LUMI4innovation.it