Cerca
  • Efficienza energetica
  • Casi di successo

Smart Building per il retail sostenibile: a Torino spazio a tecnologia e sostenibilità

Smart Building per il retail sostenibile: a Torino spazio a tecnologia e sostenibilità

Nel settore retail, il concetto di Smart Building può fare la differenza. Prendiamo a esempio Green Pea, il primo green retail park al mondo, un caso prestigioso di smart building per il retail sostenibile. Sorto un anno fa a Torino, ha da poco vinto l’Innova Retail Award 2021, premio dedicato ai progetti innovativi delle aziende del settore. 

La struttura è divenuta fin da subito un riferimento per la sua vocazione improntata alla sostenibilità ed all’efficienza energetica. Innanzitutto, l’edificio si caratterizza per l’impiego di varie fonti rinnovabili. E’ infatti alimentato tramite pozzi geotermici, pannelli fotovoltaici e solari, elementi per la captazione di energia eolica e per il recupero dell’energia cinetica. Particolarmente innovativo anche il dettaglio del pavimento dell’ingresso, che permette di produrre energia semplicemente calpestandolo. 

Smart Building per il retail sostenibile: l’impiego del BEMS per l’edificio NZEB

A livello di struttura, il guscio dell’edificio è formato da una nervatura in acciaio e lamelle frangisole in legno: elementi che creano una trama in cui si inserisce la vegetazione, parte integrante del complesso architettonico. Un altro aspetto che dimostra l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.

guida banner manutenzione predittiva building

Ampio 15mila metri quadrati, il complesso edilizio – completamente smontabile – è strutturato su cinque piani che vengono gestiti anche negli aspetti determinanti della qualità dell’aria e della ottimizzazione dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento. Per questo, Green Pea è stato connotato anche come uno smart building, con una vocazione intelligente. Alca Building Solution S.r.l., system integrator torinese nonchè Partner Tecnologico di Trend Control Systems, ha puntato sul sistema BEMS (Building Energy Management System) per gestire al meglio ed in maniera coordinata gli impianti presenti. Una scelta pienamente consapevole, dato che l’impiego dei BEMS permette di tagliare i consumi energetici anche fino al 30% e trasformare così ogni edificio in uno Smart Building a zero emissioni.

Nel caso specifico, siamo già vicini: l’edificio è classificato NZEB Near Zero Energy Building – e ha ricevuto un punteggio di 3.2 del Protocollo ITACA 2012 della Regione Piemonte per gli edifici commerciali.

Per coordinare l’impiantistica del Green Pea, Alca Building Solution ha scelto una soluzione TREND (brand di Honeywell Building Technologies), che permette di gestire i consumi energetici, idrici e monitorare costantemente la qualità dell’aria indoor garantendo la piena efficienza energetica ed ambientale. 

Green Pea, un green retail park dall’anima tecnologica

«A livello di progettazione, Green Pea nasce nel 2018», racconta Alberto Cacace, titolare della società Alca Building Solution, che si è già fatta notare per i lavori al J Medical – l’avveniristico centro medico d’eccellenza della Juventus – e ad Eataly di Milano, entrambi con soluzioni TREND. La collaborazione tra system integrator e lo studio di progettazione è immediata.

Il progetto pilota voluto da Oscar Farinetti, ideatore di Eataly, è caratterizzato dall’obiettivo di avere un’impronta ambientale quanto più vicina allo zero. «L’edificio è strutturato su più piani: il primo è dedicato all’energia e alla mobilità elettrica e ogni piano è dedicato a un tema, sempre improntato all’attenzione ecologica e sostenibile», specifica il system integrator. 

Alca Building Solution è stata coinvolta subito nella gestione di tutti gli impianti tecnologici, che devono avere un’anima quanto più green, a partire dalla gestione termica fino alla sicurezza. «L’impiego del BMS è finalizzato a controllare tutti gli impianti ed è monitorato in modo da fornire poi all’energy manager del sito tutti i dati utili per il suo funzionamento». 

Dal BMS alla qualità dell’aria indoor: verso la certificazione ITACA

Questo Smart Building è un edificio complesso, nato per rispondere al meglio a tutte le esigenze energetiche ed ambientali di un settore particolarmente esigente, quello del Retail.

Per questo la scelta del BMS è caduta sul supervisore IQVision di Trend Control Systems, (brand leader di mercato all’interno di Honeywell HBT), soluzione di monitoraggio e gestione degli edifici in grado di integrare controllori, dispositivi di terze parti e protocolli Internet in una piattaforma software centralizzata progettata per gestire edifici a livello aziendale. «È uno strumento improntato a garantire risultati efficaci in termini di risparmio energetico e di comfort ambientale», sottolinea Cacace.

Anche l’impianto geotermico (si tratta di 3 pozzi a 30 metri di profondità) e le relative pompe di calore vengono gestite dallo stesso BEMS. Ogni piano è dotato di UTA (unità trattamento aria): se ne contano una sessantina in tutto l’edificio. Ci sono poi circa 9mila punti di rilevazione fumi per garantire la giusta sicurezza oltre che la salubrità dell’aria, rilevando, tramite sensori la quantità di CO2 e la presenza di inquinanti: in questo modo si ha un’elevata qualità dell’aria indoor. 

guida banner manutenzione predittiva building
Giornalista freelance specializzato in tecnologia e in modo particolare in tematiche che hanno un impatto significativo sulla vita quotidiana e su quella futura: smart energy, smart building, smart city.