Cerca
  • Illuminazione
  • Attualità

Li-Fi, tecnologia abilitante per gli smart building

Li-Fi, tecnologia abilitante per gli smart building

Il Li-Fi (o Light-Fidelity), la tecnologia che consente la trasmissione dei dati tramite la luce LED, potrebbe presto arrivare a sostituire il wi-fi in alcune applicazioni, come retail, edifici intelligenti (smart building), ospedali e musei.

Secondo un rapporto di Mordor Intelligence del marzo 2019, il mercato del Li-Fi registrerà, tra il 2019 e il 2024, un tasso di crescita annuale (CAGR) superiore al 70,54%. Una crescita sorprendente che influenzerà molti settori arrivando a sbloccare il potenziale dell’IoT, guidando applicazioni Industry 4.0 e facilitando l’imminente ingresso del light-as-a-service (LaaS) nel settore dell’illuminazione.

Si parla di un volume d’affari che raggiungerà i 51 miliardi di dollari entro il 2023 e che vede come protagonisti aziende importanti quali Panasonic, Signify (Philips), General Electric, Renesas e Siemens giusto per citarne qualcuna.

Grafico di crescita del mercato del Li-Fi o LiFi
Crescita del mercato globale del LiFi (previsioni) Fonte: Mordor Intelligence

Li-Fi: una tecnologia disruptive

Il Li-Fi sarà dunque una tecnologia disruptive (dirompente). La sua crescita sarà trainata dalle crescenti esigenze legate a connettività e larghezza della banda, che sono aumentate in maniera esponenziale (parliamo di un +60%) anche per l’avvento dell’Internet of Things.  Vediamo in estrema sintesi quali sono i vantaggi del suo utilizzo:

  • i dati vengono trasmessi attraverso i corpi illuminanti a LED
  • la trasmissione dati è molto veloce, può raggiungere una velocità di 100 volte superiore a quella del Wi-Fi, a 224 GB al secondo, proponendosi come alternativa al 5G
  • non genera campi elettromagnetici, risolvendo il problema delle interferenze e diventando ideale in alcuni ambienti critici come ospedali o aerei
  • può raggiungere distanze anche molto lunghe
  • garantisce livelli di sicurezza molto elevati
  • offre possibilità di connessione ulteriore con gli oggetti dell’IoT
  • è una tecnologia a risparmio energetico, dato che si basa sui LED
  • permette di geolocalizzare in modo molto preciso le persone all’interno di ambienti chiusi , in quanto può direzionare i dati in un punto ben definito arrivando anche dove il GPS non è presente.

Non dimentichiamoci però che il Li-Fi è ancora in fase di sviluppo e pochissime aziende hanno raggiunto la fase di commercializzazione. Dovremo quindi aspettare qualche anno prima di capirne le reali prospettive.

I protagonisti del mercato del Li-Fi

Nel mercato Li-Fi ci sono al momento pochi attori a dominare il mercato. Per aumentare la loro market share, queste aziende stanno avviando iniziative di collaborazione strategica o acquisendo start-up che lavorano su tecnologie Li-fi. Per citare un esempio, nell’aprile 2018, pureLiFi ha avviato una partnership con Cisco nel progetto 5G RuralFirst per supportare lo sviluppo dell’ecosistema 5G del Regno Unito. Le 10 principali aziende che hanno avviato progetti sul Li-Fi sono:

  • Panasonic Corporation
  • Philips Lighting (Signify)
  • Renesas Electronics
  • Siemens
  • Velmenni
  • Zero1
  • pureLiFi
  • Oledcomm
  • LightBee
  • IDRO
Grafico sulla Diffusione del Li-Fi per area geografica
Diffusione del Li-Fi per area geografica – Fonte: Mordor Intelligence

Il Li-Fi negli smart building

Al momento, le previsioni vedono una crescita dell’applicazione di questa forma di Visible Lighting Communication (VLC) soltanto in ambienti indoor, ad esempio negli edifici intelligenti. La crescente crescita nell’uso di lampade a LED negli edifici per l’illuminazione offre enormi opportunità per le applicazioni basate su Li-Fi in questo ambito. Visto che il Li-Fi combina le funzioni di comunicazione dati wireless ad alta velocità e infrastruttura di illuminazione per interni, può diventare molto conveniente utilizzarlo negli edifici intelligenti. Ad esempio per renderli più efficienti dal punto di vista energetico o migliorare il funzionamento della rete elettrica (smart grid) o ancora per migliorare il comfort di chi occupa questi spazi.

In che modo? Conoscendo le posizioni di ciascun occupante e fornendo servizi basati sulla sua posizione. Data la posizione interna precisa di un occupante, infatti, un sistema di gestione degli edifici è in grado di offrire agli occupanti servizi di riscaldamento, raffreddamento, ventilazione e illuminazione altamente efficienti.

Anche le crescenti applicazioni di servizi basati sulla localizzazione interna incorporati con apparecchi di illuminazione nei negozi e negli hotel sono considerate uno dei fattori trainanti della crescita del Li-Fi. Diverse aziende, come GE Lighting e ByteLight, stanno installando reti VLC nei supermercati per aiutare i rivenditori a legare la cronologia degli acquisti dei clienti seguendo i loro dettagli di localizzazione.

Le tecnologie innovative per l’illuminazione e lo smart lighting saranno al centro di LUMI EXPO 2019, dal 21 al 22 novembre a BolognaFiere.

Vuoi saperne di più sulla tecnologia Li-Fi? Scarica la nostra guida gratuita.

Scritto da
Laura Baronchelli